mercoledì 29 dicembre 2010

La mia esperienza con le commesse Kiko

Ciao ragazze, sono appena reduce da una litigata con una commessa di Kiko! Chi segue il mio blog sa che ho recensito una settimana fa circa l'ombretto numero 114 e ne sono davvero rimasta delusa per la sua bassa scrivenza (QUI recensito).

(Clicca per ingrandire)

Oggi mi trovavo da Kiko e spinta dalla curiosità, ho deciso di andare a riprovare il tester.. tanto per rendermi conto se fosse davvero il mio ombretto difettato o altro. Provando il tester ho subito notato che era molto più scrivente del mio ombretto! Decido allora di chiedere spiegazioni alla commessa, le espongo il mio problema e lei mi dice gentilmente di portarlo in negozio il prima possibile per poter controllare che sia effettivamente difettoso! Vado a casa, prendo l'ombretto, porto con me anche un pennello e ritorno subito in negozio. La commessa lo apre e per fregarmi inizia a strofinare il dito prepotentemente sul prodotto per almeno una decina di volte fino a farlo addirittura diventare polveroso.. io mi oppongo perché facendo così è normale che scriva, lo farebbero anche gli ombretti scadenti comprati al mercato e le chiedo quindi di utilizzare un pennello. Lei, come se non mi avesse per niente ascoltata, prende una spugnetta per ombretto e inizia a sfregare ancora per prendere quanto più colore possibile. Le richiedo gentilmente e pazientemente di utilizzare il mio pennello, ma lei è diffidente e prende uno dei pennelli che ha in negozio.. totalmente sporco di nero! Passa il pennello sull'ombretto per un'altra decina di volte (!!!!!!!!!) e sfrega sulla mano. Io mi oppongo perché il pennello era già sporco e le chiedo di utilizzare il mio (Contour Brush di Elf) e anzi decido di prelevare direttamente io il colore e passarlo sulla mano. Lo prelevo 2/3 volte (come si fa solitamente e non come faceva lei) e il colore non scrive. Lei allora inizia a dirmi che io non so usare il pennello, che non so come si preleva l'ombretto perché secondo lei quando ci si trucca il pennello non si deve passare per 2/3 volte ma tante volte e inizia a farmi un discorso strano.. ovvero che ci sono certi colori, come quelli pastello, che è normale che scrivano meno o che si vedano meno.. sì, peccato che l'ombretto 114 è un colore scurissimo, quasi nero!!!!
Insomma, non voleva assolutamente cambiarlo!!! Io però non mi sono data per vinta e ho insistito, facendole ancora vedere che il prodotto non scriveva! Lei tutta stizzita mi guarda e mi dice: "scusa ma tu quando ti trucchi glielo poggi il pennello sull'ombretto o fai finta di poggiarlo? devi insistere sul colore!!".. a quel punto mi sono scocciata, dato che mi ha dato della perfetta incapace e le ho detto: "ma tu invece quando ti trucchi e vuoi mettere il colore in modo graduale, passi il pennello 50 volte sull'ombretto e ti fai un pataccone in faccia??? Questi ombretti sono chiamati ad alta pigmentazione, ma di pigmentato non hanno assolutamente niente.. io l'ho pagato e lo voglio buono!"
A quel punto ne ha preso un altro nuovo, l'ha provato con le sue dita tutte sporche di soldi (dato che stava alla cassa) e me lo ha dato dicendomi: "senti, te ne do uno nuovo dato che ti fa così contenta!" e se ne è andata senza dire nulla. Insomma, non solo mi ha presa per deficiente, ma mi ha pure dato un prodotto che ha usato con le sue mani!
Assurdo ragazze, davanti l'evidenza hanno il coraggio di negare!
A casa ho provato questo nuovo, non che sia tanto migliore dell'altro che avevo, ma di sicuro scrive di più! Sinceramente non mi va che mi prendano in giro perché noi clienti i soldi glieli diamo buoni ed è giusto che ci diano in cambio prodotti buoni! Io sono sicura al 100% che l'ombretto che avevo non era assolutamente buono perché tutti gli altri che ho sono scriventissimi, basta anche solo sfiorare con la punta del pennello l'ombretto per prelevare prodotto.. come mai con questo 114, pure sfregando il pennello più e più volte, il colore non veniva fuori??? Come dicevo, tutti gli altri che ho scrivono tantissimo, a partire dal bianco numero 67 che, essendo un bianco appunto, dovrebbe essere meno scrivente del 114 che è quasi nero. Anzi vi dirò: i vecchissimi ombretti, quelli che costavano 2.90€ scrivono molto di più di questo che avevo! Insomma  consiglio a tutte quelle che hanno comprato un prodotto difettoso di andare in negozio e farselo cambiare.. anche solo per una questione di principio!

Se qualcuna di voi ha avuto qualche brutta esperienza, mi faccia sapere!

Ciao e a presto!!

Daniela

64 commenti:

  1. hai fatto benissimo! certa gente poi, manca proprio d'educazione!

    RispondiElimina
  2. dovevi vedere come mi guardava!!!! Penso che non metterò piede in quel negozio per almeno due mesetti

    RispondiElimina
  3. Questo commento è stato eliminato dall'autore.

    RispondiElimina
  4. purtroppo molte (la maggior parte) delle commesse dei negozi di trucchi (come da kiko così da sephora o limoni etcetc) sono delle ignoranti totali e; come se non bastasse, non sanno trattare con le persone.
    L'unica è cambiare...io ho la fortuna di avere 2 negozi kiko non troppo lontani da casa. Uno dei due l'ho totalmente bannato per l'incompetenza delle commesse.
    Capiscono solo quando gli entrano meno soldi e perdono clientela. Se TUTTI facessero così....

    RispondiElimina
  5. Ignoranti.. esattamente.. hai usato la parola giusta! Sono ignoranti complete.. e lei si atteggiava come una make up artist! La cosa che mi fa rabbia è che cercano in tutti i modi di fregarti, come se i prodotti scadenti glieli rimettano di tasca loro! Io per prodotto ad alta pigmentazione intendo un ombretto che appena ci passi il pennello il colore viene fuori.. così come tutti gli altri ombretti che ho comprato a prezzo pieno.. non un prodotto che bisogna passarci una giornata a prelevarlo.. e caspiterina!
    Purtroppo io in città non ho un negozio kiko, questo è il più vicino che mi ritrovo.. ma non ci andrò per un bel po'!

    RispondiElimina
  6. ma pensa te che tipa sta commessa..prima t dice d portarlo indietro e poi t fa mille scenate??cmq senza offesa x le commesse di kiko,ma tutte quelle in cui mi sn imbattuta io d makeup ne sapevano davvero poco e niente..qnd chiedo informazioni il piu delle volte leggono le indicazioni sulla confezione..e grazie cosi c arrivo pure io!conosco pure una ragazza che ha lavorato li..bravissima persona x carita,nn si trucca xo e nn ha la minima idea d cosa servan det prodotti e cm si usino!è vero che tt hanno diritto d lavorare..xo..

    RispondiElimina
  7. si esattamente.. mi ha fatto tornare indietro al negozio per farmi delle scenate.. e pensate che io non abito vicino al negozio.. mi devo fare pure l'autostrada per raggiungerlo! Sarebbe stato più corretto dirmi che non aveva assolutamente intenzione di cambiarmelo

    RispondiElimina
  8. Che cafona! Anche io ho incontrato spesso commesse cafone e incapaci (da kiko e sephora principalmente) che vengono prese solo per il bell'aspetto... NO COMMENT!

    RispondiElimina
  9. ma questa non era nulla di eccezionale in viso.. mah.. ormai mi fanno pure passare la voglia di comprare al negozio.. meno male che c'è internet

    RispondiElimina
  10. Ciao!Ho letto la tua disavventura, che purtroppo và ad aggiugersi alle altre mille che mi capita di trovare per i blog che frequento...La cosa che mi dà piu' fastidio é la supponenza e l'arroganza di queste persone, che non solo palesemente non capiscono un tubo, ma ti lasciano uscire dal negozio con la voglia di spaccare tutto!Certo,il requisito fondamentale quando tante vengono assunte, non é di certo la competenza.Ovviamente si tratta di casi, ma non sono cosi "isolati", a dire il vero.
    L'unica cosa da fare in un caso come il tuo, secondo me, è contattare direttamente la Kiko e descrivere il problema avuto con l'ombretto, non tralasciando l'"avventura" avuta con la commessa.Secondo me, quanto meno, ti daranno una risposta piu' soddisfacente, visto e considerato che hanno tutto l'interesse ad avere delle clienti appagate...Spero che col nuovo ombretto vada meglio!Facci sapere!
    Keiko7

    RispondiElimina
  11. Ha ragione Ely: cafona! Non c'è altro da dire su questa. E meno male che le commesse dovrebbero essere gentili ed educate con i clienti..
    tante volte mi chiedo se i responsabili controllino veramente cosa fanno..

    RispondiElimina
  12. avevo avuto in mente di contattare direttamente la Kiko.. ma alla fine che devo fare? farle perdere il posto di lavoro? alla fine so di avere ragione e mi basta questo. Certo, se mi avesse mandata a casa con l'ombretto che avevo prima.. penso che glielo tiravo in faccia!!!

    RispondiElimina
  13. odio le commesse della kiko!! e sono stata in 5 kiko diverse! 5!!! sono terrificanti 0.0

    RispondiElimina
  14. eh va beh.. mi sa che tutto il mondo è paese.. ci dobbiamo fare i calli

    RispondiElimina
  15. ehheheh mitica, alla fine vince chi persevera!!

    RispondiElimina
  16. Il tuo racconto mi ha sconvolta O__o Sapevo che molte commesse (kiko e company) eran ignoranti (ne ho sentite di tutti i colori) ma pure così maleducate non avrei mai immaginato. Se fossi stata in te avrei fatto una segnalazione per mail al sito della Kiko indicando il punto vendita e le caratteristiche della commessa (così da identificarla). Anche io odio essere fregata, soprattutto da una che non se ne intende e si spaccia per la make up artist di turno

    RispondiElimina
  17. io non ho contattato la Kiko, ma lei ha letto la mia recensione e quindi mi ha contattata direttamente lei per dirmi che si scuseranno a giorni e approfondiremo l'argomento!!

    RispondiElimina
  18. Hai fatto benissimo. Secondo me i prodotti kiko in generale sono molto buoni (salvo alcune eccezioni che però ci sono con tutte le marche) ma le commesse sono generalmente decisamente maleducate e scostanti. Una volta mentre ero alla cassa una voleva farmi provare le salviettine struccanti, io gentilmente detto che non ero interessata e questa mi ha afferrato la mano e mi ha passato sul dorso una delle salviettine...ma come si permettono??? Il rispetto per le persone non sanno nemmeno cosa sia

    RispondiElimina
    Risposte
    1. ahaha pur di venderti qualcosa ti legherebbero alla cassa finchè non acconsenti haha Io non so più cosa inventarmi per fare capire alle commesse di Kiko che voglio solo pagare il maledetto smalto e non mi interessa di provare il loro nuovo lip gloss effetto extra lucido extra rimpolpante extra glitterato...Ok, va bene, viene detto loro di fare così, non è che nascono con l'aspirazione di costringere qualcuno a comprare prodotti Kiko, però cavolo, se ti dico no è no...

      Elimina
  19. addirittura ti hanno preso la mano.. mah roba da pazzi.. al peggio non c'è mai fine

    RispondiElimina
  20. Anche io ho avuto qualche esperienza negativa con i prodotti kiko....La prima recensione è sul nuovo talco brillantinato e la puoi trovare qui se ti interessa ----> http://veronicaotta.wordpress.com/2011/01/04/kiko-pearly-puff/
    ma ho anche altri prodotti da recensire che non mi hanno per niente soddisfatto!!!! Che kiko stia calando la sua qualità?? sarebbe davvero un peccato!!! Grazie per la recensione!!! Veronica

    RispondiElimina
  21. Personalmente la cosa che non sopporto seriamente delle commesse Kiko è la loro invadenza: se alla prima dico che no, grazie, non mi serve aiuto e non mi interessa avere informazioni sulla linea abbronzanti/ultima collezione/altro (TheMorgana1985, ti capisco! Specie in estate esco dai negozi con le braccia coperte di creme di vario genere! Sono velocissime!), perché deve piombarmi addosso pure la seconda?
    Temo sia una strategia di mercato e che le "istruiscano" per vendere in questo modo, ma è veramente deleterio e fastidioso: se entro in un negozio di trucchi per rilassarmi e pensare alla cura del mio corpo, l'ultima cosa che voglio è che qualcuno invada il mio spazio personale e mi chieda dieci volte se mi serve qualcosa.
    Magari non saranno tutte così, ma nei negozi in cui vado io capita spesso.

    Sulla generale incompetenza, invece, ho un disavventura (a cui ho più che altro assistito) da condividere.
    Entro in negozio con una mia amica: io truccatissima, lei acqua e sapone; ovviamente la commessa la affianca per proporle uan prova trucco e propinarle qualcosa (idea che alla mia amica andava pure a genio, dato che non si truccava mai ma voleva iniziare a farlo e all'epoca non c'erano tutti i tutorial online che si trovano ora). La fa accomodare allo specchio e le fa una prova trucco sulla parte sinistra del viso: fondotinta, correttore, ombretti scuri/shimmer, mascara, matita, fard, blush... In pratica le mette in faccia tutto il catalogo. La mia amica si guarda orripilataallo specchio perché non è abituata a vedersi così e si sente parecchio volgare. Timidamente suggerisco alla commessa di provare un make-up più leggero, più adatto a qualcuno che la mattina deve andare in ufficio e non ha mezz'ora da dedicare al trucco piuttosto che un trucco da sera che difficilmente saprà o vorrà replicare.
    Detto fatto: l'occhio destro viene truccato in maniera decisamente meno appariscente e così il viso, in un trucco da giorno leggero e semplice. La mia amica, ora più convinta, decide di prendere alcuni di questi prodotti.

    A quel punto cala il silenzio.

    Noi guardiamo la commessa, interrogative; la commessa ci guarda di rimando, tranquilla e beata, facendo cenno verso la cassa e sorridendo; la mia amica si volta verso di me tratteneendo una risata.
    Essendo lei impossibilitata a parlare, chiedo io alla geniale commessa di passarle lo struccante, che non è il caso che esca dal negozio conciata come la versione femminile e glamour di Due Facce...

    RispondiElimina
  22. Akinera, grazie per il commentone ^_^
    beh che dire, purtroppo non sei l'unica.. ti assicuro che anche io in tutti negozi kiko dove sono stata ho avuto a che fare con loro!!! E tanto per intenderci.. sono stata in varie kiko.. da Catania a Roma, a Teramo, a Pescara! Insomma.. me ne sono girate parecchie e si comportano tutte allo stesso modo!
    Poi il fatto che facciano questi trucchi pazzeschi e ti lasciano pure senza struccante.. bah.. quando il Signore ha ripartito l'educazione loro chissà dove erano! Ma più che altro io non le condanno più di tanto perché non riesco a credere che siano tutte così, a questo punto penso che siano "costrette" dall'alto e debbano farlo per tenersi il posto di lavoro.. insomma.. mi sembra di vedere un po' la teoria della sopravvivenza di Charles Darwin (come sono filosofica ahahahah)..ciao un bacio!

    RispondiElimina
  23. xD sei troppo forte cara xD io invece mi lascio sempre intimidire dalle commesse ; ; l'altra volta mi hanno rifilato delle inutili salviettine ; ; ps: hai fatto super bene!

    RispondiElimina
  24. Marialuisa.. oggi le volevano rifilare anche a me.. ma non mi sono abbassata!!!

    RispondiElimina
  25. xDD ma allora è una politica aziendale ad ampio raggio ^^; malefiche....

    RispondiElimina
  26. Ho anche io questo colore, e il mio pur non essendo scriventissimo non è terrificante come quello che avevi tu. Invece, per quanto riguarda le commesse, è vero che quelle di Kiko non sono il massimo, ma se ne vanno via abbastanza docilmente quando dici loro che vuoi dare solo un'occhiata, mentre quelle di Sephora ti si attaccano alle costole con aria arcigna, come se gli stessi portando via un anno di vita..xD

    RispondiElimina
  27. Penso che le peggiori siano quelle di Bottega Verde

    RispondiElimina
  28. io in questi giorni ho comprato della kiko un pennarello per sopracciglia che scriveva un sacco nel tester ma quando l'ho comprato il mio non scrive proprio per niente!!! proverò a riportarlo

    http://www.lacinci.blogspot.com/

    RispondiElimina
  29. fammi sapere se riesci nell'impresa! Io ho dovuto insistere parecchio.

    RispondiElimina
  30. Grazie per avermi fatto leggere questo tuo post, m'ha rincuorata, almeno non è capitato solo a me d'avere a che fare con delle commesse incompetenti e presuntuose, per giunta. Mi dispiace per loro, però dovrebbero essere un po' più gentili e disponibili con noi clienti.
    Nello stesso centro commerciale dove sono andata io, perfino la commessa della Bottega Verde era molto più gentile con me di quella della Kiko... Per non parlare di quelle di Sephora, competenti e pazienti. Non vorrei pensare che la Kiko non legga attentamente i curriculum, prima di assumere. Però così facendo secondo me perde molti clienti. Speriamo si diano una regolata!:)

    RispondiElimina
  31. tra l'altro abbiamo avuto un'esperienza molto simile

    RispondiElimina
  32. ...già!:) Spero vivamente non ricapiti più!

    RispondiElimina
  33. ... che poi a me è successa nemmeno nel periodo di saldi, ma a settembre... Fosse successo durante i saldi avrei capito che le commesse erano bell'e sclerate, ma con nessuno in negozio, o sono io che ho beccato quella acida oppure è proprio vero che sono tutte così. In fondo a me non me ne importava più di tanto, può capitare il prodotto fallato, ma io ci ritornai la settimana dopo, per due volte, solo perchè volevo delle informazioni, perchè non mi sembrava normale che uno dei due colour sphere che avevo preso non scrivesse per nulla. Cioè non era come il tuo, che più o meno ti lasciava l'ombra sul dito... Il mio era proprio impossibile da prendere! Poi ho pensato, ora chiedo, magari me lo cambia. Non l'avessi mai fatto! Mi s'è rivoltata contro come una iena xD E son dovuta tornare il giorno successivo per cambiarlo, perchè l'avevano finito e la commessa m'aveva detto che avrebbero fatto il rifornimento il giorno successivo. Menomale che
    il pomeriggio dopo ce n'era un'altra di commessa...
    Risultato? Tre giorni sprecati ad andare e tornare con la macchina, percorrendo 60 kilometri al giorno e taaanto taaanto fegato spappolato a litigare con un'incompetente. Ne valeva la pena? Forse no xD

    RispondiElimina
  34. La cosa assurda è che si arrabbiano.. come se ci stessero rimettendo un prodotto di tasca loro. Insomma.. sembra pesare tanto ammettere che un prodotto non è riuscito per niente bene!

    RispondiElimina
  35. Eh, a quanto pare si!
    Aaaah, Daniela, ragazze, andiamo noi a far le commesse dalla Kiko?xD

    RispondiElimina
  36. io lo dico sempre che se non trovo lavoro come professoressa di lingue me ne vado alla Kiko!!!!

    RispondiElimina
  37. Io non ho un negozio Kiko nelle vicinanze, però in una passeggiata in una città vicina, sono riuscita ad andarci..ho acquistato lo smalto rinforzante... Avevo chiesto invano spiegazioni sulle caratteristiche dei vari smalti curativi, senza però ricevere notizie precise, notando la scarsa volontà della commessa per aiutarmi, feci da sola. Tornata a casa, la prima passata di smalto, si staccano via moltissimi peletti dal pennellino da renderlo inutilizzabile.Scrissi una mail al servizio clienti, non tanto per aspettarmi una sostituzione del prodotto perchè avrei potuto utilizzare un altro pennellino,ma almeno per avvisarli della scarsa professionalità di alcune commesse.. Sono rimasta entusiasta dal loro servizio, mi hanno scritto una mail lunghissima di scuse e mi hanno recapitato a loro spese uno smalto nuovo da poter utilizzare! Certe commesse prima di lavorare dovrebbero imparare la buona educazione e cosa significa professionalità!Per fortuna nn sono tutte così!

    RispondiElimina
  38. il mio viola mat n. 157 non scrive *__* dici che è difettoso? però senza scontrino non me lo cambieranno...

    RispondiElimina
  39. vedo che ti stai passando il tempo a leggere le mie review, mi fa piacere ^_^ comunque, considera che io l'ho cambiato senza scontrino dopo due settimane circa e come avrai letto ho dovuto fare casino!

    RispondiElimina
  40. provo con il servizio clienti, magari me lo mandano :D
    si sono a lavoro e non ho niente da fare, aspetto le 18 così...sei molto brava, fai review molto complete, e dal voto si capisce a colpa d'occhio cosa ne pensi :D

    RispondiElimina
  41. Ho letto solo il tuo post...
    Sinceramente sono una commessa Kiko...
    Mi dispiace che tu sia stata trattata così, rivolgiti al customer service della direzione centrale, fai le tue rimostranze senza paura.
    Ci sono dei corsi di formazione per noi commesse, purtroppo non tutte hanno sale in zucca da capire che dobbiamo sì vendere, ma anche soddisfare le clienti...di regola se l'ombretto, palesemente difettato, lo portavi in negozio, te lo cambiavano (con lo scontrino è meglio...).
    Non farti abbattere da ignoranza e cafonaggine, purtroppo ci sono in qualsiasi negozio tu vada...
    Quando leggo certe cose mi si accappona la pelle...non siamo tutte così, anzi!!
    dove lavoro io ci hanno insegnato che la prima cosa è la gentilezza e discrezione, purtroppo non ovunque è così e mi spiace :(

    RispondiElimina
  42. Ciao Krisea, io purtroppo non avevo più lo scontrino ma comunque in ogni caso si vedeva che il mio ombretto era decisamente difettato. Quelli che gestiscono la pagina ufficiale di Kiko mi hanno contattata e mi hanno chiesto il numero di cellulare dicendomi che entro una settimana mi avrebbero chiamata per raccontare l'accaduto e chiarire ma non si sono fatti sentire più..quindi insomma, se la commessa è stata una cafona, loro non sono stati da meno!

    RispondiElimina
  43. sono appena approdata sul tuo blog..bellissimo complimenti!ke spiacevole avventura cn le commesse kiko..certe volte nn sanno proprio comportarsi!!se t va passa dai miei blog!

    RispondiElimina
  44. mia cara, io vado quasi ogni settimana da kiko,qui a milano, e mai mi sono capitate cose così. hai fatto benissimo a indignarti: la maleducazione e l'ignoranza imperano ovunque, ma quando è troppo è troppo. le commesse poi...lasciamo stare: spesso invadenti e spocchiose, con aria annoiata o infastidita. le detesto profondamente quando si atteggiano così.
    proprio stamani la commessa di kiko mi ha ricordato invece che, appena arriveranno le nuove collezioni natalizie...metteranno la chalet chic in saldo e quindi...slurp!
    ribadisco: qui a milano mai visto cose così, ma se mi capitasse...apriti cielo!
    un sorriso a tutte voi♥

    RispondiElimina
  45. da me alcune sono parecchio antipatiche.. ora è da molto che non vado in quel negozio (mi trovo in UK), quindi non so se la tizia c'è ancora.. spero di no :/

    RispondiElimina
  46. è vero.. le commesse kiko sono invadenti ho avuto qualche problema anche io... per esempio comprati due rossetti, non ho controllato all'interno che il numero corrispondesse a quello riportato sulla scatolina, e tzac! sbagliati.. rivado con scontrino e tutto e mi hanno pure rimproverata.. A ME??? SONO DAVVERO DELLE GROSSE INCOMPETENTI!!

    RispondiElimina
  47. ciaooo anke io mi sn accorta dell'incompetenza di molte commesse kiko e mi kiedevo il perchè.. poi ho notato un nuovo kiko in costruzione vicino casa mia e mi son detta perchè non provarci almeno ne sò sicuramente più delle commesse che ho visto, potrei farla anke io (con molta + passione )... e qui inizia la mia avventura 3 mail con curriculum , poi su internet scopro che prendono in considerazione sl quelli cartacei portati in negozio e ne ho portati altri 2,uno in un negozio kiko e uno in quello in costruzione. ma cercando sempre su internet ho scoperto che per entrare ti fanno due tipi di colloqui uno di gruppo ed uno individuale con test psicologici e di vendita (manco fosse un super lavoro che ti sistema a vita) ed infine ho pure scoperto poco fa che prendono solo quelle che non ne sanno nulla di trucco ma che sanno solo vendere, insomma quelle che ne sanno qualcosa di make up vengono scartate a priori (non capisco il perchè) ma da qui si spiega l'incompetenza di molte. e adesso sono ancora in attesa ,io non ho nessun attestato sul trucco ma ogni volta zittisco le commesse kiko facendogli capire che ne sò più di loro, perchè mi appassionano veramente. spero che vada tutto bene e di smetire alcune voci di internet ^_^

    RispondiElimina
  48. ps: appena iscritta al tuo blog è davvero bello potersi sfogare di queste problematiche ^_^
    passa anke da me se ti và =)

    http://dollyrockerstyle.blogspot.com/

    RispondiElimina
  49. ma io dico no...se le commesse kiko sono cosi incompetenti e ignoranti, se cercano di fregarvi e vi vendono prodotti scadenti...che ci andate a fare???????ci sono tanti altri negozi dove magari vi trattano anche meglio...e ci credo...ricordatevi che prezzi piu alti non significa necessariamente buona qualità anzi fatevelo dire da una che oltre ad essere una commessa gira anche qualche laboratorio non vi fidate solo dei prezzi alti=BUON PRODOTTO!e non ascoltate l'ignorante che si atteggiano a make up artist come questa specie di ragazza che pensa di sapere tutto lei e poi invece nella vita fa altro...perchè se è cosi brava non lo fa come lavoro???io invece lo faccio tutti i giorni come lavoro e non mi va proprio di essere offesa da una ragazzina che apre bocca e spara su tutti..

    RispondiElimina
  50. beh ma mica una persona deve boicottare completamente un negozio solo per una commessa ignorante e incompetente.. scusa ma che discorso è? :-S
    poi, sinceramente, non puoi dire proprio a me che credo che prezzi alti=buon prodotto, dato che la maggior parte delle cose che ho recensito nel mio blog sono proprio prodotti di bassa fascia.

    non so se dicendo "ragazzina che apre bocca e spara su tutti" ti riferisci a me, ma nel quale fosse così mi sa proprio che non ci siamo capite.

    RispondiElimina
  51. Ripeto, io sono una commessa Kiko, e purtroppo tanto dipende anche dal negozio dove andate...mi sono trovata spesso a "cazziare" mie colleghe durante alcuni supporti che ho dato, perchè trattavano male, non conoscevano i prodotti e più che un lavoro loro si comportavano come se fossero costrette a lavorare lì...
    Ogni persona è diversa è come quando si va da un medico (passatemi il paragone) c'è quello gentile e competente e quello arrogante e incapace...
    In tutto il mondo è così..
    Su una cosa però mi sento di dover dare ragione a bruchina....io sento tante lamentele ogni santo giorno, ragazze che entrano da noi e s'atteggiano a chissà chi e mi trattano una merda solo perchè sono una commessa kiko, quindi ignorante cafona e incompetente, senza nemmeno chiedermi mezza cosa...
    Io rispondo sempre con la mia gentilezza e competenza (perchè potete anche non crederci ma io ho fatto l'assistente di una make up artist), e mi danno risposte arroganti, maleducate...
    Cerco di consigliare sempre il meglio, solo che il meglio per certe "dive" costa troppo perchè non essendo di marca non vale la pena...
    Mi sono ritrovata anche un rossetto tirato in faccia da una signora molto perbene e distinta, perchè a sua detta io mi ero permessa di chiederle di aspettare, e lei con la sua pelliccia costosa, non poteva scendere a certi livelli.... -.-''

    Lo dico a tutte voi che commentate facendo di tutta n'erba un fascio, giudicando tutte noi commesse: ricordatevi che siamo donne che sono costrette a lavorare, che lasciano magari di domenica marito e figli a casa per farsi turni di 8/9 ore in piedi a sopportare offese e maleducazione da orde di gente che si crede superiore a noi, che ci tratta alla stregua di servette, senza ritengo e togliendoci dignità chiedendoci persino di buttare i loro fazzolettini sporchi....
    Siamo donne che si spaccano la schiena per portare 800 euro fetenti a casa perchè se ne hanno bisogno, che sono sottopagate e sfruttate proprio come la maggior parte degli operai...

    Quindi la prox volta che entrate da Kiko, o anche altrove, ricordatevi che prima di essere dei robottini al vostro servizio, che siamo UMANI e come tali meritiamo rispetto e di lavorare con dignità....

    RispondiElimina
  52. E poi volevo rispondere a Dolly Rockers...
    Non so dove diavolo tu abbia fatto questi colloqui ma non c'è un'oncia di verità in quello che hai scritto...
    Io ho lasciato il mio cv, mi hanno chiamata ho fatto due colloqui molto informali e cordiali dove mi hanno chiesto le mie esperienze e le mie passioni...niente cose psicologiche nè nulla...
    Sapevano della mia pregressa esperienza e mi hanno cmq assunto, anzi erano molto contente!!
    Infine dopo 4 mesi che ero lì mi hanno mandato a fare la prima aula di formazione, a breve ne farò un'altra....

    Non capisco perchè in giro si trovano sempre racconti così assurdi...è un lavoro come un altro, normalissimo, anzi ti chiedono se hai passione per il make up, se conosci il marchio, se vuoi fare formazione....

    RispondiElimina
  53. Krisea, se tu avessi letto bene il mio post senza sentirti offesa, avresti capito che di certo non faccio di tutta l'erba un fascio! Io non discuto sul tipo di lavoro, sulla clientela con cui avete a che fare ogni giorno perché mi rendo conto che effettivamente c'è gente veramente maleducata a volte. Io mi lamento perché sono una persona piuttosto paziente e gentile, una delle poche clienti che ancora sa dire "grazie" per un consiglio o per il servizio che mi viene offerto e proprio per questo motivo io non ho accettato il comportamento della commessa con cui ho avuto a che fare. Mi sono posta in maniera assolutamente tranquilla e lei mi ha trattata come se fossi una totale ignorante. Va bene, non ho un attestato da make up artist, ma di certo non ci vuole un diploma per riconoscere che un ombretto non è scrivente ed è quindi evidentemente difettato. Ma la cosa che più mi ha fatto innervosire è stato il fatto che quando ho chiesto se potevo cambiarlo, non avevo l'ombretto con me e la commessa mi ha detto di portarlo per fare il cambio. Dopo un'ora ritorno in negozio - e bada bene che io non ho Kiko sotto casa, ma devo prendere l'autostrada per andarci - la signorina mi ha trattata come una bambina viziata che reclamava solo per il gusto di protestare. Tra l'altro mi ha pure fatto fare una gran figuraccia davanti a tutte le persone presenti nel negozio.
    Io dico solo una cosa, volete rispetto? Io lo do, e voi? Per me il comportamento di quella commessa è stato del tutto irrispettoso nei confronti di una sua cliente. Alla fine della fiera io sono una persona che poi fa finta di niente, ma se fossi stata orgogliosa e puntigliosa di certo non avrei mai più messo piede in quel negozio. E chissà quante come me sono state trattate così o forse anche peggio o forse meglio.. chi lo sa?
    Riguardo al discorso lavoro, io ho un concetto un po' rigido perché mi rendo conto che il lavoro da commessa di Kiko - per quanto possa essere faticoso, soprattutto nei giorni festivi o nei weekend in cui il negozio è affollatissimo - non è nulla in confronto a tanti altri lavori veramente faticosi come possa essere fare la cameriera o il lavapiatti che guadagna molto meno di 800 euro al mese in un ambiente di lavoro molto spesso squallido e umiliante.
    Detto questo, chiudo qui. Probabilmente tu sei l'eccezione che conferma la regola, ma da quando frequento i negozi Kiko io ho solo trovato ragazze arroganti o insistenti. D'altronde, tu sei la prima a dire che ti ritrovi spesso a cazziare le tue colleghe no?

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Scusa Jillian, mi sono espressa male...
      Mi riferivo a Dolly Rockers quando ero esasperata...
      Come ti avevo già scritto in precedenza, avevi tutta la mia solidarietà, ma davanti ad altri commenti sono sbottata...
      Ho apprezzato il modo in cui hai detto le cose, e te l'ho scritto, e ti do ragione quando dici che 5 su 10 a volte non capiscono un cavolo o sono esasperate e trattano male i clienti....
      Ti invito cmq la prossima volta che ti ritrovi in una situazione simili, oppure una ragazza è scortese con te, di chiedere della store manager e dirle che oltre a farlo presente a lei farai una segnalazione col nome della commessa e il negozio preciso in cui ti sei trovata male in direzione....

      Ps: mi spiace se ci siamo capite male spero ora di essermi spiegata meglio ;)

      Elimina
    2. non scusarti! mi sono infuocata un po' leggendo il tuo commento perché pensavo fosse rivolto a me e mi sembrava alquanto strano dato che avevo spiegato tutto nei minimi dettagli (soprattutto cosa ne penso).
      Comunque, la prossima volta sarò più risoluta.. questo è poco ma sicuro!

      Elimina
    3. Figurati se potevo avercela con te!!!
      La tua esperienza è stata terrificante!!
      Proprio oggi due ragazze mi hanno portato indietro due prodotti che avevano acquistato in un altro kiko ed erano uno rotto, l'altro usato (e lei l'aveva pagato come nuovo) e ti ho pensata xD

      Elimina
  54. fai segnalazione in azienda,no? tramite il sito! specifichi il nome della ragazza e il negozio...vedrai che si scuseranno!

    thebeautymood.blogspot.it

    RispondiElimina