sabato 15 settembre 2012

Smalto olografico numero 400 (Steel Grey) - Collezione Lavish Oriental KIKO

Ciao ragazze, oggi si parla di unghie! Non mi dedico a questo argomento ormai da parecchio tempo, almeno un anno.. ma le ho curate veramente poco. Poco prima di partire per l'Inghilterra le mie povere unghie erano completamente disastrate, sfaldate e si spezzavano di continuo! Ho deciso quindi di lasciarle respirare per tutto il mio Erasmus (ben 5 mesi e mezzo ad eccezione delle vacanze natalizie) e ho rivisto una vera e propria rinascita in quel periodo in cui non ho applicato smalto, non le ho limate e trattate con niente. Adesso sto cercando di ridar loro una forma decente, ma devo ancora curare le cuticole.. quindi perdonatemi se non avranno un bell'aspetto nelle foto!

Lo smalto di cui voglio parlarvi è quello della nuova collezione di Kiko, la Lavish Oriental. Ho deciso di prenderne uno perché non ho mai provato gli smalti olografici e le immagini sul web hanno non poco stuzzicato la mia curiosità!

(Clicca per ingrandire)

(Clicca per ingrandire)

Dico subito che questo smalto in linea generale mi piace molto. Quando l'ho steso la prima volta sono rimasta abbagliata da tutti questi riflessi multicolor e ogni volta che mi ci cadeva lo sguardo me ne innamoravo. E' davvero molto bello e particolare.. uno di quegli smalti che secondo me non passa assolutamente inosservato. Forse parlo per l'entusiasmo del primo smalto olografico, ma a me piace da impazzire e si colloca tranquillamente tra i miei smalti preferiti. L'ho indossato per un'intera settimana e il colore non mi ha mai stancato, lo avrei tenuto ancora ma si era rovinato e quindi ho deciso di rimuoverlo.. e poi in generale mi piace cambiare colore almeno una volta a settimana!
Riguardo la stesura, ho come l'impressione che il pennellino sia stato migliorato: sembra più piatto e le setole si espandono avvolgendo tutta l'unghia e sono riuscita a mettere lo smalto senza sbavare ai bordi (ditemi se la pensate pure voi come me). 
Alla prima passata il colore resta leggermente trasparente sull'unghia, anche se devo dire che rimane abbastanza pieno, ma comunque servono almeno due passate per far sì che i riflessi multicolor possano vedersi pienamente. Poco male, io faccio sempre due passate, anche se lo smalto è coprente sin dalla prima.

Ho notato alcuni difetti in questo prodotto:

1) La durata mi ha un po' delusa: nonostante abbia usato un top coat, le punte delle unghie si sono sbeccate già al secondo giorno mentre lavavo i pennelli per il make up. Tra l'altro ho notato che la mano che è stata più a lungo a contatto con l'acqua si è rovinata molto di più rispetto all'altra. Oltre a ciò, il pollice della mano destra ha perso un quadratino di smalto proprio al centro dell'unghia a meno di 24 ore dalla stesura e non so neanche come dato che non ricordo di aver sbattuto. Insomma, la durata non è granché considerando che non ho fatto pulizie e quindi non ho messo lo smalto davvero a dura prova. Se lo avessi applicato a mia madre che lava i piatti tutti i giorni, non le sarebbe durato nemmeno due giorni.. ne sono sicura;

2) Una volta steso lo smalto appare opaco. Non so se lo fanno tutti gli smalti olografici, ma a me questo effetto non piace assolutamente e ho dovuto rimediare utilizzando un top coat lucido (il Better than Gel di Essence); 

3) I riflessi multicolor non si notano tanto né con le luci artificiali bianche (come quelle dei negozi tanto per intenderci), né alla luce del giorno. Si notano invece se direttamente esposto al sole o a luci artificiali gialle. Insomma, che peccato.. a volte sembra un comune smalto grigio!

In definitiva, per chi, come me, non ha mai avuto uno smalto olografico, ne sarete entusiaste. Ovviamente non ho altri smalti con cui paragonarlo quindi le mie impressioni si basano solo sull'esperienza con questo e per quel che ho potuto provare, mi sento di consigliarvelo.

Voto: 7,5.

Quantità prodotto: 11 ml.

Scadenza: dopo 36 mesi dall'apertura.

Prezzo: 4.90€.

Dove reperirlo: in tutti i negozi Kiko o sul loro sito: http://www.kikocosmetics.com/eshop/it/home.



Vi lascio alle foto!

Luce naturale: come potete notare, i riflessi non si notano molto!

(Clicca per ingrandire)

(Clicca per ingrandire)

Luce artificiale gialla: qui coi riflessi va molto meglio!

(Clicca per ingrandire)

(Clicca per ingrandire)

(Clicca per ingrandire)

Luce artificiale bianca: 

(Clicca per ingrandire)

E qui lo smalto dopo 5 giorni. Io trovo che sia abbastanza rovinato:

(Clicca per ingrandire)

(Clicca per ingrandire)

Vi lascio anche due video per mostrarvi quanto cambia a seconda della luce a cui lo smalto viene esposto! Nel primo la luce è quella naturale, nel secondo è quella artificiale:


video

video



Bene ragazze, spero di esservi stata utile e a presto!!

Daniela

6 commenti:

  1. Bellissimo colore, me delude un pò la durata :(

    RispondiElimina
  2. già! peccato per la durata!
    ps: per le cuticole prova a massaggiare dell'olio di mandorle dolci... c'è chi dice di non usarlo tutti i giorni altrimenti le cuticole si abituano alla idratazione strong e poi non basta più una semplice crema mani... io quando mi ricordo metto l'olio, poi sennò la crema

    RispondiElimina
    Risposte
    1. ciao, grazie per il suggerimento ^^ solitamente utilizzo una crema di lush, la morbidissima, con cui mi trovo molto bene per le cuticole! ve ne parlerò prima o poi!!

      Elimina
  3. anche gli shaka si sbreccano facilmente! deve essere una cosa diffusa. è molto bello! io bramo un olografico a base scura . strana la cosa dell'opacità appena lo stendi... non ti so dire se anche gli shaka sono così.. ma di certo un pochetto sembra!

    RispondiElimina
  4. Molto bello. La dfurata per me non è un grosso problema visto che lo cambio molto spesso però effettivamente se lo si vuole tenere su un po' la cosa scoccia

    RispondiElimina
  5. i migliori smalti olografici sono quelli layla..oltre allo smalto devi comprare anche una lima particolare..ma sono veramente bellissimi

    RispondiElimina