sabato 29 settembre 2012

MOTD: Double Eyeliner

Ciao ragazze. Qualche tempo fa ho visto impazzare sul web la moda del doppio eyeliner e ho deciso di provarci anche io. Il risultato non è ottimale, soprattutto nella codina, ma mi va bene così. Ho provato a farlo più volte e devo dire che è un make up molto semplice ma allo stesso tempo d'impatto!
L'unica cosa è che ci vuole un po' di tempo e pazienza e non lo considero un trucco da fare al volo dato che fare una riga di eyeliner è già di per sé complicato, figuriamoci due!!

Eccovi le foto!

(Clicca per ingrandire)

(Clicca per ingrandire)

(Clicca per ingrandire)

(Clicca per ingrandire)

Bene ragazze, spero vi piaccia e fatemi sapere cosa ne pensate!!

Daniela

giovedì 27 settembre 2012

Eyeshadow "Humid" di MAC Review + alla ricerca del dupe perfetto!

Ciao ragazze, visto che ho notato che molte ragazze sono rimaste affascinate da Humid nel make up che vi ho mostrato qualche giorno fa, ho deciso di parlarvene.

(Clicca per ingrandire)

(Clicca per ingrandire)


Con tutti gli ombretti Mac che possiedo ho un rapporto di amore e odio. Quando li ho acquistati ero in fibrillazione e non vedevo l'ora di tornare a casa per testarne la scrivenza. Ebbene, da questo punto di vista ne sono rimasta molto delusa. Sia prelevando il prodotto con le dita che col pennello, il colore non si trasferisce molto sulla pelle, ma piuttosto rimane un alone di colore abbastanza bruttino. Non credo sia un difetto del mio Humid, perché possiedo anche Club e Beauty Marked e anche loro presentano lo stesso problema: hanno una pigmentazione da asciutti davvero pessima! A questo punto credo sia colpa del finish. Bagnandoli col fix+ il problema si risolve immediatamente e viene fuori un colore molto acceso e vibrante.. un verde a base nera fuori dal comune, tanto che ho cercato dei possibili dupe e tra tutti i verdi che possiedo nelle varie palette 88 colori, Sleek, etc.. trovarne uno che fosse anche solo lontanamente simile non è stato per nulla semplice.
Riguardo la durata, è molto buona: il colore resta intatto e vibrante per tutto il tempo che tengo il make up addosso, ma c'è pur sempre da considerare che utilizzo un primer.
Insomma, forse lo ricomprerei e lo salverei solo per il colore che è effettivamente davvero molto bello e particolare e difficile da trovare in altre marche più economiche, ma conoscendo il difetto di questo ombretto forse in futuro ci penserò parecchio prima di buttarmi sull'acquisto di un prodotto così costoso.

Voto: 6. Gli do questo voto solo perché mi piace molto il colore da bagnato altrimenti, considerando la sua pessima scrivenza, un 3 non glielo toglieva nessuno, soprattutto considerando l'alto costo.


Quantità prodotto: 1,5 g.

Scadenza: non riportata.

Prezzo: intorno ai 18€. Vi consiglio di acquistarlo in aeroporto in qualche duty free. Io l'ho acquistato all'aeroporto di Londra a 10£.

Dove reperirlo: in tutti i negozi Mac o nelle Coin con Mac Corner oppure nel loro sito online: http://www.maccosmetics.it/


Detto questo, vi lascio le foto e due video, preferisco che siano le immagini a parlare!

(Clicca per ingrandire)

(Clicca per ingrandire)

Ed ecco i video!!

video

video



Riguardo la questione dei dupe, è stato molto difficile:

Lo swatch più grande è Humid
(Clicca per ingrandire)

Quello che secondo me ci somiglia di più è un verde della palette Curaçao di Sleek:

(Clicca per ingrandire)

Bene ragazze, spero di esservi stata utile! Lo comprereste ancora o vi siete convinte che forse è meglio lasciar perdere?

Daniela

martedì 25 settembre 2012

Lavish Oriental Pennello Viso KIKO

Ciao ragazze. Oggi vi parlo dell'ultimo pezzo che ho preso della collezione Lavish Oriental (in realtà mi è stato regalato dal mio ragazzo). Si tratta del pennello viso doppio (chiedo da subito perdono se le setole sono zozze ma devo fargli lo shampoo e la pigrizia s'è impossessata di me al momento):

(Clicca per ingrandire)

(Clicca per ingrandire)

Non ho mai amato molto i pennelli che la Kiko sforna in ogni collezione ed avendo avuto un'esperienza poco felice con un duo-fibre della collezione permanente, ho sempre nutrito pregiudizi verso i pennelli di questo marchio che ho sempre considerato di scarsa qualità. Quando sono andata a dare un primo sguardo alla Lavish Oriental, ho testato la morbidezza di questo prodotto e ne sono rimasta particolarmente colpita. Ho poi provato la parte duo-fibre col blush in crema ed è stato amore. Ho comunque deciso di non imbattermi subito nell'acquisto ma aspettare qualche recensione ed effettivamente tutte ne parlavano bene.. ed è così che adesso fa parte del mio arsenale di pennelli.

Mi piace moltissimo! La parte duo-fibre è perfetta per l'applicazione dei blush in crema perché essendo di sezione molto ridotta, ma pur sempre densa di setole, rispetto ad un comune duo-fibre, si riesce a stendere il prodotto esattamente sulla guancia ed in modo davvero uniforme, senza creare alcun tipo di chiazza! Prima stendevo il blush con le dita e notavo che, non solo consumavo molto prodotto in più, ma la stesura non era propriamente perfetta. Ho risolto il problema con questo pennello!

L'altro lato, quello con le setole scure, nasce per stendere le polveri. Data la grandezza della sezione sarebbe più indicata per la cipria, ma personalmente l'ho sempre utilizzata per fare il contouring e mi ci trovo davvero benissimo perché la morbidezza delle setole fa in modo che il prodotto si stenda in maniera uniforme e si sfumi ben bene, senza lasciare alcuna linea netta. 

Insomma, lo considero un signor pennello: dalla sua parte ha la morbidezza, la versatilità per quanto ne riguarda l'utilizzo, le setole in taklon, non perde peli, non perde colore, la sezione di entrambe le parti è della giusta dimensione e soprattutto densa di setole. 
Se proprio devo trovargli un difetto è il fatto che non so mai come riporlo nel portapennelli perché una delle due parti rischia di rovinarsi. Per questo motivo ho deciso di lasciare la protezione in plastica che posiziono leggermente fuoriuscita rispetto alla lunghezza delle setole (in modo che sia lei a poggiare sul fondo del portapennelli e non le setole) e lo poso dal lato duo-fibre che secondo me ha le setole più resistenti e meno "pieghevoli" e finora non ho avuto alcun problema. Bene, avrete capito qualcosa? Me lo auguro :-D

Voto: 8.

Quantità prodotto: ---

Scadenza: ---

Prezzo: 13.90€.

Dove reperirlo: in tutti i negozi Kiko o sul loro sito online: http://www.kikocosmetics.com/eshop/guest.


(Clicca per ingrandire)

(Clicca per ingrandire)

(Clicca per ingrandire)

(Clicca per ingrandire)

Bene ragazze, questo è tutto!!
A presto

Daniela

lunedì 24 settembre 2012

MOTD: Trucco verde con Humid di Mac

Ciao ragazze! Oggi voglio mostrarvi un trucchino che ho fatto qualche giorno fa. D'estate non ho avuto per niente voglia di truccarmi, ma non appena le temperature si sono abbassate almeno un pochino ho ripreso in mano ombretti e pennelli e ho sfornato questo make up, che non è niente di che ma che mi è piaciuto abbastanza perché dava molto risalto al colore dei miei occhi e contrastava col biancolatte della mia pelle!

(Clicca per ingrandire)

(Clicca per ingrandire)

(Clicca per ingrandire)

(Clicca per ingrandire)

(Clicca per ingrandire)

(Clicca per ingrandire)

(Clicca per ingrandire)

Vi lascio la lista dei prodotti che ho utilizzato e di cui magari potrebbe interessarvi la review!

 - Ombretto verde "Humid" di Mac;
 - Ombretti marrone e color panna sotto l'arcata sopracciliare della palette Oh So Special di Sleek;
 - Mascara "Artifix - Mascara Effetto Ciglia Costruite" di Pupa;
 - Lenghtening Mascara Top Coat di Kiko;

Bene ragazze, questo è tutto. Spero vi sia piaciuto e lasciatemi un commentino/critica/opinione!

Daniela

lunedì 17 settembre 2012

Thalasso Scrub GEOMAR

Ciao ragazze, oggi, dopo il mio solito trattamento scrub settimanale, mi sono resa conto di non avervi mai parlato di uno dei miei scrub preferiti in assoluto! Dico subito che sono una malata di scrub, ne ho provati veramente tanti, sia di quelli comprati che fatti in casa e pochi me ne piacciono veramente. La mia primissima esperienza è stata con quello di Collistar, da me amatissimo, a cui ho dovuto rinunciare dopo ben due confezioni a causa dell'altissimo costo. Quando l'ho comprato la prima volta avevo 16 anni e l'ho trovato in offerta da Limoni a 28€ e ai tempi il prezzo mi sembrava già elevato.. adesso so che alcune profumerie lo vendono anche a 40€.. insomma, bello buono ed efficace ma non mi sembra il caso di spendere così tanti soldini, soprattutto perché io ne faccio un grande uso e se non lo alterno con altri prodotti o scrub fatti in casa, un boccione mi dura al massimo un mesetto e mezzo. Sono quindi andata alla ricerca di nuovi prodotti fino a quando mi sono imbattuta su questo di Geomar che avrò ricomprato almeno 10 volte.
Premetto che la confezione che ho io è ormai quella vecchia e adesso hanno fatto un restyling dell'etichetta, ma mi ritrovo ancora questa perché nel mercato della mia città lo avevo trovato ad un prezzo imbattibile qualche anno fa e ne avevo fatto scorta per tutta la vita.. poi ho smesso di utilizzarlo per provare gli scrub fatti in casa e recentemente ho deciso di riesumare quell'unica confezione chiusa che mi era rimasta!

(Clicca per ingrandire)

(Clicca per ingrandire)

Che dire? Perché è diventato uno dei miei scrub preferiti? Semplicemente perché si avvicina molto a quello di Collistar. Quest'ultimo aveva i granelli di sale leggermente più grossi e aveva anche una profumazione più gradevole, ma il risultato mi sembra pressoché identico, ad un prezzo oserei dire più che dimezzato!
Insomma, adoro questo prodotto perché lascia la pelle super-idratata, tanto che dopo ogni scrub non uso nessun tipo di bagnoschiuma ma mi basta risciacquare solo con acqua e la pelle resta morbidissima e soffice.. più liscia del culetto di un bambino! Inoltre, subito dopo l'esfoliazione non utilizzo nessuna crema idratante.. non è per nulla necessaria, dato che gli oli essenziali in cui il sale è immerso vengono assorbiti dalla pelle.

Ritengo questo prodotto una vera coccola per la pelle. A me ha aiutato moltissimo a combattere la secchezza delle mie gambe e i dannatissimi peli incarniti. Inoltre aiuta tantissimo per la depilazione, infatti ogni volta che devo andare dall'estetista per la ceretta, almeno un giorno prima lo utilizzo.

Vi do alcuni consigli che per chi utilizza scrub possono apparire stupidi ma che in realtà ritengo utili:
 - non utilizzate mai questo prodotto se avete delle ferite alla pelle, non solo perché vi brucerebbero molto ma anche perché c'è il rischio che il sale penetri all'interno;
 - prima dell'uso, il sale si presenta diviso dagli oli, miscelate quindi con una spatolina fino a creare una pappina densa e verde, massaggiate poi con movimenti circolari (io li faccio dal basso verso l'alto, come se stessi usando una crema anticellulite);
 - inumidite la pelle se non volete che lo scrub risulti aggressivo. Io lo utilizzo anche sulla pelle asciutta e finora non ho mai riscontrato problemi, la mia pelle non si è mai graffiata.
 - lo scrub favorisce un'abbronzatura più omogenea, ma è anche vero che se siete già abbronzate tende a togliervi un po' di tintarella.

Insomma, io ve lo consiglio. Ultimamente pur di non consumarne troppo, lo alterno allo scrub fatto in casa, al guanto di crine e ai guantini di spugna ruvida che si trovano in tutte le profumerie e il boccione mi dura veramente tantissimo.. mesi e mesi. Quando finirà lo ricomprerò sicuramente.

Voto: 9.


Quantità prodotto: 600 gr.

Scadenza: dopo 12 mesi dall'apertura.

Prezzo: varia a seconda del punto vendita. L'ho visto dai 10 ai 16€.

Dove reperirlo: si trova in quasi tutti i supermercati e profumerie.

(Clicca per ingrandire)

(Clicca per ingrandire)

Bene ragazze, spero di esservi stata utile! Fatemi sapere quale scrub utilizzate!

A presto

Daniela

sabato 15 settembre 2012

Smalto olografico numero 400 (Steel Grey) - Collezione Lavish Oriental KIKO

Ciao ragazze, oggi si parla di unghie! Non mi dedico a questo argomento ormai da parecchio tempo, almeno un anno.. ma le ho curate veramente poco. Poco prima di partire per l'Inghilterra le mie povere unghie erano completamente disastrate, sfaldate e si spezzavano di continuo! Ho deciso quindi di lasciarle respirare per tutto il mio Erasmus (ben 5 mesi e mezzo ad eccezione delle vacanze natalizie) e ho rivisto una vera e propria rinascita in quel periodo in cui non ho applicato smalto, non le ho limate e trattate con niente. Adesso sto cercando di ridar loro una forma decente, ma devo ancora curare le cuticole.. quindi perdonatemi se non avranno un bell'aspetto nelle foto!

Lo smalto di cui voglio parlarvi è quello della nuova collezione di Kiko, la Lavish Oriental. Ho deciso di prenderne uno perché non ho mai provato gli smalti olografici e le immagini sul web hanno non poco stuzzicato la mia curiosità!

(Clicca per ingrandire)

(Clicca per ingrandire)

Dico subito che questo smalto in linea generale mi piace molto. Quando l'ho steso la prima volta sono rimasta abbagliata da tutti questi riflessi multicolor e ogni volta che mi ci cadeva lo sguardo me ne innamoravo. E' davvero molto bello e particolare.. uno di quegli smalti che secondo me non passa assolutamente inosservato. Forse parlo per l'entusiasmo del primo smalto olografico, ma a me piace da impazzire e si colloca tranquillamente tra i miei smalti preferiti. L'ho indossato per un'intera settimana e il colore non mi ha mai stancato, lo avrei tenuto ancora ma si era rovinato e quindi ho deciso di rimuoverlo.. e poi in generale mi piace cambiare colore almeno una volta a settimana!
Riguardo la stesura, ho come l'impressione che il pennellino sia stato migliorato: sembra più piatto e le setole si espandono avvolgendo tutta l'unghia e sono riuscita a mettere lo smalto senza sbavare ai bordi (ditemi se la pensate pure voi come me). 
Alla prima passata il colore resta leggermente trasparente sull'unghia, anche se devo dire che rimane abbastanza pieno, ma comunque servono almeno due passate per far sì che i riflessi multicolor possano vedersi pienamente. Poco male, io faccio sempre due passate, anche se lo smalto è coprente sin dalla prima.

Ho notato alcuni difetti in questo prodotto:

1) La durata mi ha un po' delusa: nonostante abbia usato un top coat, le punte delle unghie si sono sbeccate già al secondo giorno mentre lavavo i pennelli per il make up. Tra l'altro ho notato che la mano che è stata più a lungo a contatto con l'acqua si è rovinata molto di più rispetto all'altra. Oltre a ciò, il pollice della mano destra ha perso un quadratino di smalto proprio al centro dell'unghia a meno di 24 ore dalla stesura e non so neanche come dato che non ricordo di aver sbattuto. Insomma, la durata non è granché considerando che non ho fatto pulizie e quindi non ho messo lo smalto davvero a dura prova. Se lo avessi applicato a mia madre che lava i piatti tutti i giorni, non le sarebbe durato nemmeno due giorni.. ne sono sicura;

2) Una volta steso lo smalto appare opaco. Non so se lo fanno tutti gli smalti olografici, ma a me questo effetto non piace assolutamente e ho dovuto rimediare utilizzando un top coat lucido (il Better than Gel di Essence); 

3) I riflessi multicolor non si notano tanto né con le luci artificiali bianche (come quelle dei negozi tanto per intenderci), né alla luce del giorno. Si notano invece se direttamente esposto al sole o a luci artificiali gialle. Insomma, che peccato.. a volte sembra un comune smalto grigio!

In definitiva, per chi, come me, non ha mai avuto uno smalto olografico, ne sarete entusiaste. Ovviamente non ho altri smalti con cui paragonarlo quindi le mie impressioni si basano solo sull'esperienza con questo e per quel che ho potuto provare, mi sento di consigliarvelo.

Voto: 7,5.

Quantità prodotto: 11 ml.

Scadenza: dopo 36 mesi dall'apertura.

Prezzo: 4.90€.

Dove reperirlo: in tutti i negozi Kiko o sul loro sito: http://www.kikocosmetics.com/eshop/it/home.



Vi lascio alle foto!

Luce naturale: come potete notare, i riflessi non si notano molto!

(Clicca per ingrandire)

(Clicca per ingrandire)

Luce artificiale gialla: qui coi riflessi va molto meglio!

(Clicca per ingrandire)

(Clicca per ingrandire)

(Clicca per ingrandire)

Luce artificiale bianca: 

(Clicca per ingrandire)

E qui lo smalto dopo 5 giorni. Io trovo che sia abbastanza rovinato:

(Clicca per ingrandire)

(Clicca per ingrandire)

Vi lascio anche due video per mostrarvi quanto cambia a seconda della luce a cui lo smalto viene esposto! Nel primo la luce è quella naturale, nel secondo è quella artificiale:


video

video



Bene ragazze, spero di esservi stata utile e a presto!!

Daniela

martedì 11 settembre 2012

Attenzione: ennesimo caso di foto/post rubati!

Ciao ragazze, vi scrivo per rendervi partecipi che mi hanno nuovamente rubato foto e opinioni dal mio blog! Per pura curiosità sono capitata nel blog di una ragazza e guardando in giro le recensioni ne ho trovata una in cui le foto mi ricordavano tanto quelle che avevo scattato io. Sono andata a controllare ed è effettivamente così e come se non bastasse si è pure permessa di prendere pezzi scritti da me. Ma io dico: ma in giro ci sono davvero così tante ragazzine che non sanno mettere in moto il cervello per scrivere semplicemente le proprie opinioni? Aprire un blog non è un dovere, si fa per passione e trovo ridicolo copiare le opinioni altrui. Non riesco davvero a credere che ancora nel 2012 ci sia gente che non sa esprimere ciò che pensa di un determinato prodotto... nemmeno se dovessero scrivere un tema per la maturità o una tesi di laurea.

Ma comunque, dato che ho già avuto un'esperienza del genere e la tizia aveva ai tempi cancellato poi il suo post eliminando tutte le prove, stavolta mi sono fatta un po' più furba e ho deciso di fare degli screenshots per mostrarvi la verità ed è sicuro che da qui non potranno esser cancellati!

Questo è il post che mi è stato in parte rubato: Beauty Enciclopedia - Everyday Eyes Elf e queste sono le prove.. ditemi voi se è normale una cosa del genere:

(Clicca per ingrandire)

(Clicca per ingrandire)

(Clicca per ingrandire)

Non lascio il link di questo blog perché ci mancherebbe che vi indirizzo lì tramite il mio spazio, ma vi lascio almeno il nome per andare a scovare se questa intelligentona ha rubato qualcosa pure dai vostri blog: Claire Wire Creation and More! 

Insomma ragazze, ennesima delusione. Poi mi chiedo che tengo a fare ancora un blog se esistono persone così stupide che vanificano la passione e il tempo che ho impiegato.

Ciao
Daniela

mercoledì 5 settembre 2012

Exotic Highlighter - Gold KIKO

Ciao ragazze, vi mostro un altro pezzo della collezione Lavish Oriental che ho acquistato. Nonostante ultimamente stia ragionando molto sui miei acquisti cercando di evitare di comprare cose inutili e che già possiedo, questo prodotto ha catturato la mia attenzione per due motivi: innanzitutto non ho mai avuto un illuminante ed inoltre la sua formula a mousse mi ha stuzzicato la curiosità e così ho deciso di prenderlo.

(Clicca per ingrandire)

(Clicca per ingrandire)

In tutte le collezioni che la Kiko sforna, riesco sempre a beccare uno di quei prodotti che considero delle vere e proprie ciofeche. In questo caso, non è una sòla vera e propria ma in generale questo illuminante ha leggermente deluso le mie aspettative! In negozio sembrava super luminoso, ma una volta tornata a casa mi sono resa conto che alla luce del giorno non si nota moltissimo. Solitamente lo stendo dopo il blush e, a meno che quest'ultimo non sia completamente matt, la brillantezza di questo illuminante non spicca più di tanto. Si nota invece molto di più la sera con le luci artificiali.
Bisogna utilizzarne una quantità infinitesimale perché sennò rischiate di creare l'effetto pelle unta sul viso, ma se si sa dosare vi assicuro che conferisce all'incarnato un aspetto sano e luminoso, ma soprattutto molto naturale... ed è questa caratteristica che non me lo fa bocciare del tutto.  
La sua consistenza è molto morbida e cremosa.. come una mousse, al tatto è molto piacevole: sembra una specie di budino e basta poggiare leggermente il polpastrello per prelevare la giusta quantità di prodotto.
Al suo interno ci sono miliardi di microglitterini davvero finissimi che, come dicevo, alla luce naturale non si notano, alla luce artificiale sì.. ma l'effetto non è assolutamente pacchiano, anzi resta tutto abbastanza naturale, anche perché il prodotto di base è shimmerino quindi i brillantini in un certo senso si confondono.

Due sono le cose che non mi piacciono particolarmente:
1. si asciuga davvero troppo in fretta: bisogna sfumarlo in men che non si dica per evitare di lasciare delle vere e proprie chiazze che magari di giorno non si noterebbero più di tanto, ma la sera con le luci artificiali decisamente sì;
2. la confezione è molto scomoda: quando ho iniziato ad usarlo avevo le unghie corte e non avevo nessun problema, ma ora che le ho leggermente più lunghe, ogni volta che vado a prelevare il prodotto me lo ritrovo irrimediabilmente sotto le unghie. 

Non ho provato ad utilizzarlo come base occhi, ma credo che reggerebbe perfettamente considerando che si fissa molto velocemente e dura pure abbastanza. 

In definitiva, se state cercando un illuminante.. io mi soffermerei su altri tipi di prodotti più validi, se invece vi volete togliere uno sfizio perché ha una formula innovativa e tutto sommato è carino, allora compratelo pure.. ma in generale io non ne consiglio l'acquisto. Lo considero un prodotto senza infamia e senza lode.. insomma, la sua presenza nel beauty non è poi così indispensabile.. anzi!

Voto: 6.

Quantità prodotto: 5,5 ml.

Scadenza: dopo 6 mesi dall'apertura.

Prezzo: 7.90€.

Dove reperirlo: in tutti i negozi Kiko o sul loro sito: http://www.kikocosmetics.com/eshop/it/home.


Eccovi le foto:

(Clicca per ingrandire)

(Clicca per ingrandire)

(Clicca per ingrandire)

Prodotto non sfumato:

(Clicca per ingrandire)

Prodotto sfumato:

(Clicca per ingrandire)

E qui il dramma: le unghiate sul prodotto!

(Clicca per ingrandire)

Vi lascio anche un video!


video

Bene ragazze, spero di esservi stata utile e a presto!

Daniela